La nostra storia

Non sono mura anonime, per Macherio e per la sua storia, quelle che ospitano il Panificio Rodolfo Caremi fin dal lontano 1878. In quell'anno, nel vecchio convento dei frati Umiliati, in quella che ora è via Roma, il signor Gervaso fondò un forno che non solo è resistito per oltre 130 anni, ma che è arrivato alla quarta generazione della famiglia restando allo stesso tempo un punto fermo del tessuto cittadino.

Gli “Zum” (o “Zuum”), questo il soprannome dei Caremi di Macherio, si sono passati il testimone: da Gervaso a Rodolfo, a Renzo e ancora a Rodolfo, senza mai spostarsi dall'ex convento e dalle sue particolarità, come le mura spesse, l'arco – ripreso nel logo dell'azienda - che divide il negozio dal forno o addirittura quell'antica ghiacciaia che generazioni di macheriesi hanno conosciuto, magari quando hanno scoperto il panificio con una visita organizzata dalla scuola.

Qui, accanto al forno, i Caremi aprirono e gestirono anche un'Osteria fino agli anni Cinquanta: una scelta logica, per via dei tanti lavoratori delle fabbriche e dei cantieri di Macherio che potevano così accompagnare con un piatto caldo il classico panino con l'affettato, servito nella bottega degli “Zum”. L'unica che ancora, e il XXI secolo è ormai iniziato da un pezzo, continua a svolgere la sua funzione commerciale e sociale nel centro cittadino, con tanto di riconoscimento di “Negozio storico” conferito dalla Regione Lombardia nel 1978, al compimento del primo secolo di attività.

E anche di recente, nel 2014, la nostra attività ha ottenuto una importante gratifica in questo senso: Unioncamere ha infatti iscritto «l’impresa Caremi Rodolfo» nel “Registro Nazionale Imprese Storiche”, avendo riconosciuto e confermato il 1878 come data di avvio dell'attività d'impresa.

Oggi il Panificio Rodolfo Caremi affianca alla più classica attività che le dà il nome, anche un'apprezzata gastronomia e il confezionamento dei dolci, rigorosamente artigianali, della tradizione locale in occasione delle feste comandate. Perché non c'è come guardare al passato per garantirsi, e servire al meglio, il futuro.

Il forno

L'attività più antica, quella più nota, quella che ha reso il Panificio Rodolfo Caremi un'istituzione a Macherio e un nome conosciuto in tutta la zona.

Il forno di via Roma 41 cuoce ogni notte pizze, focacce, crostate, biscotti e piccola pasticceria, oltre ai prodotti speciali e naturalmente a sua maestà, il pane.

Sono una ventina i tipi di pane proposti abitualmente dal Panificio Rodolfo Caremi: dalle tradizionali michette alle spighe, dalle ciabatte alle tartarughe, e tanto altro ancora. Alcune tipologie sono sempre a disposizione, altre sono stagionali o prodotte una tantum.

Da Caremi è possibile trovare anche pane adatto a chi ha soffre di intolleranze e altri problemi di carattere alimentare per poter venire incontro alle esigenze di ciascuno. Non è invece disponibile pane senza glutine.

Le specialità

Oltre alla classica produzione di panetteria e piccola pasticceria, il Panificio Rodolfo Caremi è specializzato in una serie di prodotti locali e stagionali, proposti ai clienti in occasione di alcune feste e ricorrenze particolari.

I PANETTONI – Macherio si trova a una trentina di chilometri dal centro di Milano, e il dolce più classico del capoluogo regionale non può mancare a dicembre sugli scaffali di Caremi. Realizzati con procedimento completamente artigianale, portano sulla tavola di Natale la tradizione più consolidata, soffice e gustosa della Lombardia

LE COLOMBE – Dal Natale alla Pasqua: anche per la principale festa primaverile il Panificio Rodolfo Caremi attiva il proprio laboratorio per realizzare il dolce da forno più classico e diffuso.

LE GOCCE D'ORO – L'Epifania porterà anche via tutte le feste, ma di ricorrenze legate ai Santi, tra il 6 di gennaio e il Carnevale, ce ne sono parecchie. Ed è tradizione, presso il Panificio Rodolfo Caremi, preparare in queste circostanze le “gocce d'oro”, sorta di frittelle in pasta di bignè cotte nel forno. Una lavorazione che ne garantisce la leggerezza e la golosità: una tira l'altra.

I PAPUROSI – Se panettone e colomba sono grandi classici diffusi ormai in tutta Italia, la tradizione dei Papurosi è iper-locale, diffusa solo a Macherio e nei comuni circostanti (con nomi simili, ma differenti da paese a paese). Questi dolciumi a forma di pupazzetto, vengono realizzati con la pasta delle brioches e prodotti in occasione dell'Epifania: pare che rappresentino Gesù Bambino che viene presentato ai Re Magi.

LA TORTA PAESANA – L'ultima domenica di agosto, a Macherio è il giorno della grande festa del paese. E così sugli scaffali del Panificio Rodolfo Caremi spunta la tradizionale “torta nera”: alta, soffice, con cioccolato e pane raffermo, una volta era cotta dalle massaie dei dintorni direttamente da Caremi che metteva a disposizione il proprio forno per chi ne avesse bisogno. Una storia che in piccola parte si ripete anche oggi, consolidata dal lavoro del laboratorio Caremi che sforna per questa circostanza centinaia di torte.

IL PANE GIALLO – Prodotto nei mesi invernali, è fatto con farina di mais e segale ed è un'altra specialità con origini antiche: come avveniva per la “torta paesana” infatti, un tempo era preparato dalle massaie che poi, con le carriole colme, portavano a cuocere le pagnotte al forno Caremi. Per riconoscere il proprio pane dagli altri, le donne tracciavano alcuni segni che “firmavano” ogni pezzo.


Il negozio

Pane, dolci ma non solo. Il Panificio Rodolfo Caremi è anche un apprezzato e antico negozio che offre ai suoi clienti la possibilità di una spesa a tutto tondo.

Accanto al bancone del forno, potete trovare la salumeria – un'altra attività viva da decenni – e la gastronomia.

Il banco salumi propone prodotti ricercati, stagionali, locali, anche curiosi. Una gamma completa che soddisfa tanto il gourmet o l'appassionato che cerca un sapore speciale, quanto chi deve fare la spesa per tutti i giorni.

La gastronomia invece affianca a una serie di prodotti freschi come paste e ravioli, una serie di prelibatezze confezionate di alta qualità. Al Panificio Rodolfo Caremi trovate marmellate, pasta secca, condimenti, cioccolato, biscotti, caramelle... tutto selezionato dal personale per non deludere nessuno. Insomma, non uscirete mai a mani vuote.

I nostri servizi

RINFRESCHI E RICEVIMENTI
Il Panificio Rodolfo Caremi può offrire un servizio completo per rinfreschi, ricevimenti, feste di compleanno, riunioni di lavoro, aperitivi. Non solo pane, pizze e focacce: per le vostre occasioni speciali è possibile prenotare prodotti di pasticceria e di alta gastronomia grazie alla collaborazione con l'azienda “2 C Party” che è partner di Caremi e che fornisce anche una serie di prodotti al banco gastronomico del negozio.

Questo servizio è disponibile solo su prenotazione: per informazioni e preventivi si può chiamare lo 039/2014264.

CONSEGNA A DOMICILIO
Una delle grandi tradizioni di fornai e panettieri di paese è la consegna a domicilio. Il Panificio Rodolfo Caremi è al servizio dei suoi clienti anche in questo senso ed effettua il servizio all'interno dei confini di Macherio sia quotidianamente sia in caso di esigenze particolari.

Anche in questo caso gli interessati devono prima prendere accordi o in negozio o telefonicamente al numero 039/2014264.

Dove ci troviamo

Macherio è un comune lombardo di oltre 7mila abitanti posizionato al centro della provincia di Monza Brianza e inserito nel Parco regionale della valle del Lambro, fiume che lo lambisce. Della cittadina, che potrebbe derivare il proprio nome dai termini romani Maccarius o Macharius, o da quello popolare Maccaja, si inizia a parlare nei documenti storici nel 1289 quando è nominata nel “Liber notitiae sanctorum Mediolani” per la presenza di una chiesa facente parte della Pieve di Desio.

Come in altre zone della Lombardia, l'economia pre industriale è stata legata alle coltivazioni di vite e gelso, quest'ultima fondamentale per l'allevamento dei bachi da seta, alternate ad ampie zone boschive. La popolazione, ferma a poche centinaia di anime per secoli, ha iniziato a crescere nell'800 vivendo un vero boom nel secondo dopoguerra, quando ormai l'industrializzazione aveva preso piede da tempo.

Una spinta iniziata fin dal XIX secolo, quando si ingrandirono e divennero floride le prime tessiture. Macherio ospitò inoltre alcune grandi famiglie milanesi che hanno lasciato sul territorio comunale alcune sfarzose residenze a partire da Villa Belvedere, già di proprietà dei Visconti di Modrone.

Al giorno d'oggi l'industria è predominante, soprattutto nei settori del tessile, del metalmeccanico e del chimico; resta però molto florido anche il mondo dell'artigianato, in particolare quello legato ai mobilifici. E resistono alcune botteghe con prodotti di qualità, che hanno contribuito a fare la storia di Macherio e ad affiancare i suoi abitanti. Il panificio Rodolfo Caremi è senza alcun dubbio una di queste.